Norvegiani

"Farai e disferai in continuazione il tessuto della tua vita, in attesa di trovare la sola esistenza che ti possa appartenere davvero”.

Lofoten Lights, la magia parla italiano!

Qualche giorno fa, in un attacco di nostalgia acuta per il Nord Norge, il meraviglioso mondo oltre il Circolo Polare Artico, ho scoperto Lofoten Lights. Safari per avvistare le balene, tour fotografici, passeggiate con le ciaspole nella luce blu dell’inverno a caccia di aurore boreali, trekking di mezzanotte nel sole perenne dell’estate: questa agenzia posta a Svolvær offre tutte le possibilità di immergersi nella meraviglia delle isole Lofoten. Conquistata dalle immagini mi rendo conto solo dopo qualche minuto che…il sito è in italiano! Decido di indagare e scopro che la creatrice di Lofoten Lights è Claudia, una Norvegiana! Come potevo non intervistarla?

  • Ciao Claudia! Ti andrebbe di presentarti ai Norvegiani?

Sì, certo. Mi chiamo Claudia e sono di Roma. Ho lavorato nel turismo per tanti anni e nel 2007 ho deciso di trasferirmi in Norvegia, alle Lofoten con Maurizio, il mio compagno.

  • Vivi e lavori a Svolvær, nelle meravigliose isole Lofoten. Come e quando hai deciso di trasferirti in Norvegia?

Abbiamo deciso di cambiare vita e di vivere nella terra delle aurore boreali. Non avevamo programmato nulla. Ci siamo innamorati queste isole e ci abbiamo voluto provare. Questo avveniva nel 2007 quando lasciammo il certo per l’incerto…oggi le Lofoten sono casa nostra e ringrazio me stessa e il mio compagno tutti giorni per non avere avuto paura di provare. Io mi sento una privilegiata. L’Artico è una calamita, è meraviglioso, è potente e straordinario.

  • Quali sono i tuoi consigli per chi pensa “mollo tutto e scappo a nord”?

Di non avere paura e soprattutto di essere certi della scelta che si sta per fare. Bisogna sapere affrontare il buio, la notte polare, le tempeste e i momenti difficili.

  • Trovi che la realtà norvegese attuale sia diversa da quella che hai incontrato quando ti sei trasferita?

Sì, certo. Le Lofoten stanno cambiando e si stanno aprendo sempre di più al turismo di massa…

  • Buio e luce: il nord della Norvegia è il regno dei contrasti. Come affronti le due fasi opposte dell’anno e quali sono le maggiori difficoltà che hai riscontrato nell’ambientarti quassù?

Nessuna difficoltà! Io amo la notte polare, amo il freddo e amo le aurore boreali. L’inverno è la mia ispirazione, la mia vita.

  • Lofoten Lights organizza escursioni su misura, offre tour e pacchetti personalizzati: chi sono i turisti che si rivolgono a voi e quali sono i tuoi consigli per chi vuole scoprire le Lofoten?

Sì, facciamo turismo e offriamo la nostra conoscenza e passione a coloro che hanno voglia di condividere con noi questa magica esperienza. Il mio consiglio è quello di affidarsi a tutti coloro che conoscono questa terra per scoprirne gli angoli più nascosti e meno conosciuti.

  • Quale è stata, finora, l’esperienza più bella che hai vissuto nella tua vita da guida in questo paradiso norvegese?

Le lacrime di gioia di chi per la prima volta vede l’aurora danzare cambiando forma e colore. Io stessa, dopo tanti anni, ancora mi commuovo. E’ un’esperienza che va oltre ogni spiegazione. E’ pura magia!

aurora11SETT2M.jpg

Per maggiori informazioni e per sognare un viaggio alle Lofoten,  ecco il sito di Lofoten Lights: http://lofotenlights.com/

 

 

4 commenti su “Lofoten Lights, la magia parla italiano!

  1. Nautilus
    aprile 26, 2016

    Questo sito va chiuso, fa morire di invidia chi lo legge! :):):)
    Al solito bravissima Camilla

    • Camilla Bonetti
      aprile 26, 2016

      Ahahahah!!! Grazie 🙂 Eh sì, Claudia ha scelto proprio un bel posticino per trasferirsi. Sono davvero contenta che abbia accettato di condividere la sua storia con i Norvegiani 🙂

  2. Nautilus
    aprile 26, 2016

    Proprio l’altra sera stavo parlando con mia moglie delle isole Lofoten. Credo di avertelo già accennato, io e mia moglie (lituana lei, lombardo io, ricorderai) siamo stati a Bergen per il viaggio di nozze nel Luglio 2011; all’epoca lei era incinta e ha dovuto rinunciare a tutte le prelibatezze di quel mercatino-gioiello che tu ben conosci. Una mattina di un paio di anni fa si è persino svegliata di soprassalto e mi ha detto: accidenti, ho sognato che eravamo a Bergen e che finalmente potevo mangiare salmone e granchi giganti! Ma poi era solo un sogno purtroppo.

    Appunto l’altra sera mia figlia guardava un cartone animato sulle balene ed è venuta fuori quest’idea di andare tutti assieme alle Lofoten per fare whale-watching. Quindi adesso so che lì c’è Claudia che si sta già occupando di ciò che interessa a me, non male no?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tempo fa…

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: