Norvegiani

"Farai e disferai in continuazione il tessuto della tua vita, in attesa di trovare la sola esistenza che ti possa appartenere davvero”.

FORSE NON TUTTI SANNO CHE…

Credevo di sapere (quasi) tutto sulla Norvegia. E invece no. Passeggiando per il web e spulciando mille fonti ho trovato alcune chicche tanto gustose da meritare di essere suddivise in episodi. Ecco le prime cinque curiosità norvegesi. Forse non tutti sanno che…

1) I reali sono dei romanticoni! Durante una serata di gala nel 1959 il principe Harald conosce Sonja Haraldsen, giovane figlia di una famiglia di commercianti della capitale. L’erede al trono, corteggiato dalle principesse di mezza Europa, perde la testa: deve essere lei la sua sposa. Il re non è per nulla d’accordo con questa unione e la ostacola per quasi dieci anni. La minaccia di Harald di rinunciare al trono pur di stare con la sua amata e l’approvazione dell’opinione pubblica a questa unione porta finalmente alle nozze nel 1968. Anni dopo, la questione dei matrimoni scomodi viene ereditato dal figlio della coppia, il principe Haakon. Anche lui disdegna il sangue blu e perde la testa per Mette Marit, una ragazza madre, oggi principessa di Norvegia.

2) La forza dell’acqua. La Norvegia ottiene più del 95% della sua elettricità dall’energia idroelettrica. Me lo ripeterò come un mantra la prossima volta che dovrò assistere alla fastidiosa abitudine locale di fare correre l’acqua del rubinetto per minuti che sembrano ore: deve essere ghiacciata da fitte ai denti, altrimenti non la bevono. Allo stesso modo, questo dato spiega molto bene la ragione per cui le case norvegesi si illuminano come Versailles al primo calare del buio: la corrente elettrica ha un costo decisamente contenuto.

3) L’acqua Voss non è così preziosa. Avete mai visto le bottiglie di design con la scritta Voss, care come un vino pregiato? Prima di tutto, non arriva da Voss, amena località tra le montagne e i fiordi nell’Hordaland, bensì da Iveland, comune nel sudest del paese dal nome meno musicale. Vi sentite già presi in giro? Non finisce qui. La preziosa acqua di fonte sgorgata da chissà quale meravigliosa sorgente è la stessa che scorre nella rete idrica comunale, imbottigliata e spedita nel mondo come fonte di guadagni molto facili.

4) Lezioni di sushi. Dobbiamo ai norvegesi il sushi al salmone. Negli anni ’80 l’industria ittica giapponese non è più stata in grado di coprire la domanda interna di pesce; i norvegesi sono subito accorsi in aiuto, offrendosi come partner commerciali. I salmoni sono arrivati in grandi quantità, ma ci sono voluti più di dieci anni perché i giapponesi si abituassero a questo nuovo prodotto abbastanza da arrivare a stenderlo crudo sulle palline di riso. Non li ringrazierò mai abbastanza.

5) La nomenclatura IKEA. Vi state chiedendo: cosa c’entrano i cugini svedesi in un elenco di  curiosità norvegesi? Nella scelta dei nomi per i suoi componenti di arredamento, IKEA segue un rigoroso criterio geografico. I letti, gli armadi e i mobili da salotto hanno nomi di località norvegesi; divani, tavolini, librerie e maniglie delle porte usano invece toponimi svedesi; ai danesi spetta la quota dei tappeti, mentre i finlandesi si aggiudicano tavoli da pranzo e sedie.

 

enhanced-buzz-31851-1381616579-6

Immagine di  satwcomic.com scandinavia and the world, fumetto a episodi sulle curiosità geografiche e politiche.

 

 

 

.

 

6 commenti su “FORSE NON TUTTI SANNO CHE…

  1. Adrienne
    febbraio 19, 2016

    IKEA dà davvero nomi danesi a cose che calpesti e sporchi con le scarpe? è troppo LOL! Scaramucce svedesi! XDDD

    • biancamilla
      febbraio 20, 2016

      Già! Qualche anno fa pare ci siano stati problemi con uno spazzolino per il wc che era stato ribattezzato Tromsø, il Nord Norge non aveva apprezzato per niente. Ora credo usino nomi più “generici” per questo tipo di articoli 🙂

      • Caterina
        giugno 10, 2016

        Ora Tromsø è il letto a soppalco dell Ikea😊 Salto di qualità

      • Camilla Bonetti
        giugno 14, 2016

        E vissero tutti soppalcati e contenti 😉

  2. MeInMilan
    marzo 10, 2016

    Articolo davvero molto interessante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 19, 2016 da in Forse non tutti sanno che..., Prime impressioni norvegiane con tag , , , , , , , , .

Tempo fa…

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: