Norvegiani

"Farai e disferai in continuazione il tessuto della tua vita, in attesa di trovare la sola esistenza che ti possa appartenere davvero”.

VICHINGHI: 7 FALSI MITI SFATATI.

I vichinghi abitarono la penisola scandinava tra il 700 e il 1000, disseminando il terrore nei mari del Nord. A bordo dei loro grandi vascelli, questi uomini sfidavano le gelide acque oceaniche per depredare e conquistare nuove terre. Coperti di pellicce, il grande elmo con le corna a cingere il capo, non avevano certo tempo per dedicarsi alla cura di sé: l’odore della salsedine si mischiava a quello acre del sangue delle vittime. Le donne restavano a casa, umilmente piegate alla volontà degli uomini, tra i quali vigeva invece una grande libertà.

Guardando i norvegesi di oggi, persone tendenzialmente pacifiche e riservate, ci si chiede dove sia finito il gene vichingo. La verità è che, come spesso accade, il tempo ricama sulla storia trame non sempre fedeli ai fatti. I vichinghi che conosciamo, in realtà, non sono mai esistiti.

Pronti a sfatare alcuni miti?

  1. Partiamo dalla prima, grande certezza: l’elmo con le corna, indossato in quasi tutte le rappresentazioni delle battaglie vichinghe. Non lo hanno mai indossato. Riportato dagli storici romani come copricapo tradizionale dei sacerdoti pagani del Nord Europa, è stato poi erroneamente attribuito ai guerrieri. È  però molto probabile che i vichinghi si proteggessero la testa in battaglia: si tratta pur sempre degli antenati dei previdenti norvegesi che, se necessario, mettono il casco anche per attraversare la strada.

  2. Nell’immaginario comune, seppure senza elmo cornuto, un vichingo rimane un uomo grande, potente, coperto di pelliccia e, quasi sicuramente, sudato. Puzza di capra e di mare. E invece no. Gli archeologi hanno trovato, negli antichi luoghi di insediamento, rasoi, pettini di osso e aggeggi per pulire le orecchie. Pare che i vichinghi facessero il bagno almeno una volta alla settimana, un dato che non riscontriamo per secoli nel resto dell’Europa. Inoltre, per adeguarsi ai canoni di bellezza in voga a quelle latitudini, molti vichinghi utilizzavano saponi altamente aggressivi che donavano ai loro capelli e alle loro barbe la giusta punta di biondo. Questi detergenti avevano un valore aggiunto: essendo molto acidi, tenevano alla larga i pidocchi.

  3. I vichinghi erano tutti pirati. La maggior parte di loro in realtà preferiva brandire la pala alla spada. Molti vivevano di pastorizia e agricoltura, ricavando il necessario per la sussistenza della propria famiglia. I commercianti erano molto numerosi e si occupavano della vendita di ciò che i pirati avevano ottenuto dalle loro razzie,soprattutto schiavi. Questi venivano catturati e poi rivenduti seguendo rotte che si spingevano fino alla Russia e al Nord Africa.

  4. Le donne vichinghe erano guerriere. Forse qualcuna si è unita alle scorrerie per mare, ma la maggior parte delle fanciulle veniva data in sposa molto presto, intorno ai dodici anni, e tirava avanti la baracca mentre gli uomini erano in navigazione. Le donne avevano però diritti molto rari per l’epoca: potevano ereditare le proprietà, richiedere il divorzio e reclamare la restituzione della propria dote qualora il matrimonio non funzionasse.

  5. I vichinghi erano uomini di mare. Sì, ma apprezzavano anche la montagna. Erano infatti provetti sciatori e consideravano i rudimentali attrezzi in legno mezzi di trasporto efficaci. Gli piaceva tanto sciare da creare un’apposita divinità, Ullr, dotata di sci e protettrice degli sciatori.

  6. I vichinghi erano un popolo unito. Il termine “vichinghi” è utilizzato dagli storici per indicare tutte le popolazioni norrene che vivevano lungo la zona costiera scandinava. Tra questi gruppi spesso non vi erano relazioni di alcun tipo.

  7. I vichinghi bruciavano i loro defunti nelle barche. Le imbarcazioni utilizzate nel corso della vita accompagnavano spesso gli uomini di mare anche nel viaggio verso l’aldilà. A quanto pare però, i cadaveri venivano coricati all’interno della barca, circondati dalle armi e dagli oggetti di valore conquistati nel corso della vita terrena, che veniva poi sepolta nella terra.

2 commenti su “VICHINGHI: 7 FALSI MITI SFATATI.

  1. Adrienne Riordan
    dicembre 3, 2014

    Biancamilla, l’articolo cade a fagiolo: è in questi giorni ai cinema (quelli italiani, of course) I VICHINGHI. In realtà, sembra che di vichingo ci sia solo il titolo, purtroppo.

    • biancamilla
      dicembre 3, 2014

      Eh sì, ho visto qualche episodio della serie tv. E’ fedele all’epopea dei vichinghi quanto Troy con Brad Pitt corrisponde all’Iliade! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 2, 2014 da in Forse non tutti sanno che... con tag , , , , , , , , , , , , .

Tempo fa…

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: