Norvegiani

"Farai e disferai in continuazione il tessuto della tua vita, in attesa di trovare la sola esistenza che ti possa appartenere davvero”.

Norvegia: vizi, vezzi e paranoie. Parte prima

ITALIANO: Il periodo di ambientazione in Norvegia è stato caratterizzato dalla fase di stupore. Dopo qualche tempo ho capito che le case qui si fanno così perché trattengono meglio il calore all’interno, le vie hanno nomi lunghi perché uniscono più parole in una e mi sono fatta una ragione anche del clima: se confini col Polo Nord non possono esserci trenta gradi costanti in estate. I dubbi e le curiosità si sono quindi indirizzati sugli esseri umani biondi, quasi sempre seguiti da una nutrita prole, che mi circondano: come vivono queste creature nordiche?Clicca qui per leggere il post

ENGLISH: My adjustment period in Norway was characterized by astonishment.

After some time, I began to understand that these houses are built with wood to prevent unnecessary heat loss, the streets have long names because they are formed by combining two or more words and I had to resign myself to the climate: since I’m living near by the North Pole, I cannot expect hot summers with temperatures always around 30 degrees. Therefore I became interested in the blond natives and in their numerous offspring: how do these Nordic creatures live? Click here to read the post

.

8 commenti su “Norvegia: vizi, vezzi e paranoie. Parte prima

  1. Kristian
    luglio 16, 2012

    Geniale! Da mandare a giornali/riviste.

    • biancamilla
      luglio 16, 2012

      Dici? L’approvazione norvegese è molto importante, grazie!

  2. costanza
    luglio 30, 2012

    Questo post è bellissimo! Ed è proprio vero!
    Prima di trasferirmi a Londra vivevo in un piccolo paesino nella campagna inglese e per un certo periodo ho osservato solo il paesaggio… poi ho incominciato ad osservare gli inglesi. Certo, osservarli è una cosa ma capirli è ‘nata storia! Diciamo che in quanto ad alcool hanno molte cose in comune con i Norvegesi!

    Seguirò questo blog davvero interessante.

    • biancamilla
      agosto 7, 2012

      Grazie Costanza,
      mi fa molto piacere che tu abbia deciso di seguire il blog. Ho dato un’occhiata al tuo diario e ti faccio i complimenti per il coraggio con cui affronti la vita lontana da casa e per l’ambizione con cui porti avanti una strada difficile. Hai talento e determinazione, ti auguro di avverare tutti i tuoi sogni!

  3. mupablog
    settembre 8, 2012

    fiori di domenica…o ci sono fidanzati molto romantici o molti che si devono far perdonare la sera prima…oppure muore tanta gente ??
    Marion

    • biancamilla
      settembre 8, 2012

      Qui non ci si presenta mai a mani vuote quando invitati a casa di amici o conoscenti. E i fiori sono il tipico regalo degli ospiti ai padroni di casa 🙂

  4. Sara
    giugno 3, 2013

    Ahahah! Bellissimo post! 😀

  5. Ottina19
    novembre 13, 2014

    Questi articoli sono semplicemente fantastici. In Norvegia ho vissuto quella che fino ad ora è stata l’avventura più bella della mia vita, viaggiando da Oslo a Nordkapp con sei amici, due macchine a noleggio, e una voglia incredibile di scoprire il più possibile su questo paese del quale, sinceramente, avevo un’idea molto vaga. Beh, che dire.. Ci lasciato il mio cuore e l’idea che ne ho adesso è tutt’altro che vaga! Leggendo ciò che scrivi mi sembra di esserci!!! Ed è impressionante come tutto ciò che scrivi sia così reale e ben descritto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tempo fa…

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: